16 dicembre 2014

#Natalealverde: una ghirlanda alternativa

I giorni passano (anzi volano) e io non ho ancora fatto l'albero di Natale. Questa settimana devo assolutamente trovare il tempo di perdermi tra gli scatoloni che affollano il sottotetto e cercare quelli dedicati al Natale altrimenti le bimbe mi spellano viva quest'anno. Non che la casetta sia priva di decorazioni natalizie eh, intendiamoci ma l'albero è sempre l'albero e a confronto con tutte le decorazioni del mondo, secondo me vince sempre. Quest'anno vorrei utilizzare al posto delle classiche palline di Natale, le gocce di cristallo, per intenderci quelle che di solito stanno appese al lampadario. Giusto appunto un paio di settimane fa ho acquistato il lampadario per la cameretta delle bimbe (ve lo mostrerò presto), e dopo averlo privato di tutte le gocce, pulito e pitturato, ho rimesso solamente una piccola parte di cristalli. Praticamente ho un sacchetto pieno di gocce avanzate che vorrei utilizzare per il mio albero. 

Ma bando alle ciance, oggi è tempo di Natale al Verde e voglio farvi vedere cosa ho "combinato". Vi ricordate il mio esperimento con la decorazione floreale per il primo post di #Natalealverde? Al momento è ancora vivo e vegeto anche se le ortensie stanno patendo un pochino (me lo aveva detto la ragazza del negozio che le ortensie messe nella spugna floreale avrebbero patito) ma giuro che è ugualmente molto carino. Se l'ortensia seccherà me ne farò una ragione, le cambierò con nuove ortensie fresche oppure aggiungerò qualche altro fiore meno delicato. Magari qualche rametto preso dal bosco con delle bacche rosse. 

Cosa ho fatto quindi? Avevo voglia di fare una bella ghirlanda ma volevo realizzare qualcosa di più originale e alternativo così invece che appendere la ghirlanda nel solito modo, ho deciso di appenderla al soffitto mantenendola in posizione orizzontale. In casa avevo questa vecchia ghirlanda (non so neanche di cosa, forse clematis vitalba oppure semplice midollino?), dello spago, delle gocce di cristallo (quelle del lampadario), delle palline di Natale e del muschio stabilizzato (vorrei dare un premio nobel alla persona che ha inventato questo muschio. È assolutamente me-ra-vi-glio-so!). Ho solamente comprato queste coroncine di zinco portacandele che trovo deliziose. 

È stato molto semplice assemblare il tutto: per prima cosa ho fatto due giri di spago attorno alla ghirlanda e con lo stesso spago ho realizzato i quattro "portanti" che sorreggono il tutto e si infilano in un gancetto fissato al soffitto con un piccolo fischer. Ho preso del filo di ferro sottile e l'ho fatto passare in alcune gocce di cristallo e in piccole palline di Natale dello stesso colore argento anticato. Ho fissato la prima pallina a ore 12, la seconda a ore 3, la terza a ore 6 e la quarta pallina a ore 9. Le restanti gocce e palline le ho aggiunte uniformando il tutto. Alcune lasciate un poco più lunghe, altre un poco più corte. Una volta appesa la ghirlanda ho inserito il muschio stabilizzato e fissato le coroncine portacandele. Et voilà il gioco è fatto! 

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use whiteout permission

Questo post partecipa all'iniziativa promossa da Aboutgarden (la zia), L'orto di Michelle e Giato SalòNatale al Verde!



12 dicembre 2014

Votate il vostro angolo preferito!

Ebbene amici il termine della prima scadenza è arrivato. Tutte le foto delle vostre casette sono riunite in un album chiamato: Concorso "Il mio angolo di Paradiso" IV edizione che potete sfogliare sulla pagina facebook di Shabby Chic Interiors. Da oggi fino al giorno 21 dicembre, potete votare la vostra foto preferita o se ce n'è più di una, le vostre foto preferite. Non c'è limite alle votazioni. Il 22 dicembre, dopo aver contatto i like che avranno ricevuto gli angoli di paradiso, proclamerò i vincitori, ovvero colore che avranno ricevuto più "mi piace". Pronti a cliccare? Buona votazione e in bocca al lupo a tutti i partecipanti. Grazie di cuore per aver partecipato e per aver fatto sì che questo concorso continui a crescere. Auguriiii! :)

Concorso "Il mio angolo di Paradiso" IV ed.


11 dicembre 2014

Arriva Babbo Natale con Shab

Buongiorno amici prometto solennemente che non vi tedierò più con il concorso "Il mio angolo di Paradiso", ma voglio solo ricordarvi che oggi c'è la prima scadenza per poter partecipare. Entro la mezzanotte di questa sera dovete spedirmi il vostro scatto al mio indirizzo mail: sarahtognetti@yahoo.it Volevo inoltre farvi presente che la foto che mi manderete non deve essere a tutti i costi inedita, ma può andare bene una foto della vostra casetta scattata tempo fa. 

Detto questo caliamoci nell'atmosfera natalizia perché oggi Babbo Natale arriverà a casa vostra. Vi ricordate il giveaway natalizio firmato Shab dello scorso mese? Oggi ci sarà l'estrazione e finalmente conoscerete le tre premiate che riceveranno un regalo ciascuno da "Babba Natale Elisabetta"! :)

Elisabetta vuole farvi tanti auguri di Buon Natale e ricordarvi che nella vetrina Shab ci sono tante novità che vi aspettano. In questi giorni ci sono molti prodotti nuovi che potrete ordinare e regalare alle vostre amiche. Quest'anno ho scritto anch'io una lettera a Babbo Natale e oltre al cavalletto nuovo per la macchina fotografica ho chiesto un po' di "oggettini" per la cucina. Non ci crederete ma ho solamente una alzatina e proprio ieri ho rotto la mia insalatiera preferita quindi urge sostituirla con una nuova. 


In questo post avete visto:



Ma ora è il momento della premiazione. Silenzio in sala, rullo di tamburi, signore e signori i fortunati vincitori che si aggiudicano i premi Shab sono:

   1° posto - Chiara Prego
   2° posto - Litz Pi
   3° posto - Maria Sgarlata

Amiche fortunate contattate Elisabetta all'indirizzo mail info@shab.it per comunicare il vostro indirizzo e riessere così a casa vostra il vostro regalo da scartare sotto l'albero di Natale.


~  Shab  ~
Per informazioni: info@shab.it

potete trovarlo anche su:

9 dicembre 2014

#Natalealverde: centrotavola green

Buongiorno amici, avete passato un bel weekend? Avete fatto tutti l'albero di Natale? Noi non ancora, ma solo perché in questi giorni abbiamo ospitato degli amici e non ne abbiamo avuto il tempo perché abbiamo girato Genova e dintorni come non ci fosse un domani! Ieri sera poi il mal di gola ha preso il sopravvento portando brividi e febbre e di  tirare fuori tutte le decorazioni natalizie dal sottotetto neanche a parlarne. Ho giusto fatto in tempo a realizzare questa decorazione floreale che vi propongo oggi, partecipando così al bellissimo progetto molto green di Simonetta, Natale al Verde.

Ma prima di mostrarvi cosa ho combinato ieri, voglio farvi un'altra domanda: avete già scattato la foto al vostro angolo di paradiso per partecipare al concorso "Il mio angolo di Paradiso"? Ho già cominciato a ricevere alcune mail e dato una sbirciatina alle vostre casette. Vi ricordo che avete tempo per inviarmi la vostra foto fino a giovedì 11 Dicembre e dal giorno dopo si potranno vedere tutti gli scatti in un album che caricherò sulla pagina fb di Shabby Chic Interiors e solo allora potrete cominciare a votare il vostro angolo preferito. 

Torniamo a noi. Quando "la zia"(è così che mi piace chiamarla per prenderla bonariamente un po' in giro) mi ha parlato del progetto Natale al verde e mi ha chiesto se volevo partecipare, non ho potuto dirle di no. Uno perché per me è un grande onore far parte di un'idea così creativa e molto green (come piace chiamarla a me) e due perché per la prima volta, volevo cimentarmi con una cosa a cui non sono mai stata particolarmente affine, ovvero avere il pollice verde (e tutto ciò che riguarda fiori e piante). Io il pollice verde? Ma stiamo scherzando! I miei familiari prendendomi in giro parlano di me come quella che fa morire perfino una pianta grassa. Quindi proprio per questo motivo mi sono voluta mettere alla prova cimentandomi in questa nuova impresa.

Vi svelo che nei giorni scorsi ero al quanto demoralizzata non sapendo cosa proporvi e soprattutto volendo cercare di fare qualcosa di carino, semplice e alla portata di tutti (inteso sia manualmente che economicamente parlando). Così proprio ieri mattina, sono entrata da Simone, un bellissimo negozio nel centro di Genova e ho acquistato del materiale per realizzare un centro tavola per questi giorni pre-natalizi. Avevo già in mente di comprare alcune cose ma solo vedendo con i miei occhi la vasta scelta a disposizione ho deciso infine quali fiori e piante acquistare per la mia decorazione. Questo l'occorrente:

  • una punta di pino argentato (profuma tantissimo e non perde gli aghi)
  • due fiori di ortensia (rigorosamente bianchi)
  • tre piccoli cavoli cappuccio
  • due rametti di santini verdi
  • spugna floreale per fiori freschi


In casa avevo delle pigne raccolte negli anni passati e per l'occasione ho recuperato un vecchio vaso in rame ossidato dal tempo che tenevo in giardino.  Allora, tanto per cominciare non essendo molto pratica di queste cose (era strano per una volta non maneggiare carta a vetro e pennello), ho sparpagliato sul tavolo di sala tutto il materiale, giusto per farmi un'idea di quello che avevo a disposizione. Ho recuperato un paio di vecchie forbici (zia non mi sgridare, sono sfornita di cesoie) e cominciato a riempire il vaso con la spugna verde, la stessa che da bambina mi divertivo a bucherellare, affondando le dita al suo interno!

Fatto questo ho deciso che i primi fiori o meglio la prima pianta da inserire era il cavolo. Ho tagliato il gambo e piano piano la composizione è nata sotto le mie mani. Taglia di qua, metti questo, sposta quello, il vaso ha cominciato a prendere forma sotto il mio sguardo sempre più stupito. Eh eh quanto durerà questa bellezza adesso? Infine ho aggiunto qualche pigna e tronfia (per modo di dire) del mio centrotavola green ho cominciato a dedicargli un servizio fotografico che neanche Kate e William riuscirebbero ad eguagliare! A parte gli scherzi, come primo esperimento di decorazione floreale posso ritenermi più che soddisfatta e voi cosa ne pensate? Avete già in mente come decorare la vostra tavola di Natale?

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use whiteout permission

Questo post partecipa all'iniziativa promossa da Aboutgarden (la zia), L'orto di Michelle e Giato SalòNatale al Verde!




4 dicembre 2014

Design dall'Olanda

Se vi dico Piet Hein Eek vi viene in mente qualcosa o qualcuno? Niente di niente? Scommetto che se vi comincio a parlare di quelle famose sedie (ma anche sgabelli) realizzate con legno di recupero avete tutti capito di chi parlo non è vero? Piet Hein Eek è un designer olandese laureato alla Design Academy di Eindhoven. Con l'idea originale di utilizzare del legno di recupero ha saputo reinterpretare in chiave contemporanea  una linea d'arredo molto ricercata. Vecchi pavimenti in parquet, legno scrostato proveniente da demolizioni, bancali usurati, sono l'ingrediente principale delle sue collezioni. 

Costruisce sedie, sgabelli, poltrone, divani, letti, tavole, credenze ma anche alcuni complementi d'arredo, servizi di porcellane e carte da parati. Ed è proprio di quest'ultime che voglio parlarvi oggi. Sapete che sono una fan della carta da parati vero? Trovo che una bella carta da parati sappia esaltare alla perfezione la parete e quindi tutto l'ambiente in cui è posizionata. È un po' come paragonare un bel vestito su una donna: non può che rendere tutto l'insieme meraviglioso. 

La carta da parati che vi mostro è una carta molto particolare. Innanzi tutto scordatevi la vecchia tappezzeria della nonna ingiallita e scollata negli angoli delle pareti. Non pensate a disegni e decori particolari ma immaginate la bellezza del legno usurato. Sì parlo proprio del legno ingrigito dal tempo e invecchiato ad hoc. Ora trasferite questa immagine sul muro. Risultato? Le carte da parati firmate Piet Hein Eek che ricordano vecchi pavimenti, boiserie segnate dal tempo, listoni e assi di recupero che decorano un'intera parete. Non le trovate meravigliose? Io le adoro!

Cambiando discorso, avete già cominciato a scattare qualche foto in casa per il concorso "il mio angolo di paradiso"? Ma soprattutto avete trovato il vostro angolo di paradiso? Il mio angolino ultimamente è sul divano, "spalmata" su morbidi cuscini davanti il fuoco della stufa. Impossibile non cadere nella pennichella dopo pranzo…e dopo cena! Praticamente mi sto trasformando in un piccolo ghiro. Andrò anch'io in letargo? ;)



1 dicembre 2014

Concorso "il mio angolo di paradiso" IV ed.

Rulli di tamburi, silenzio in sala grazie, devo fare un annuncio importante: riparte il concorso "Il mio angolo di Paradiso" e quello di quest'anno sarà la IV edizione. Sono molto entusiasta perché come vi ho già detto più volte, è un privilegio per me entrare nelle vostre case e godermi assieme a voi, il vostro angolo di paradiso. Ma cos'è questo concorso? Per chi ancora non lo conosce ecco qualche informazione. Si tratta di un concorso a premi dove per partecipare si richiedono alcuni requisiti e semplici passaggi: un profilo fb, una macchina fotografica e soprattutto avere la voglia di condividere con molte persone un angolo della propria casa. Quale? Quello che preferite, quello che vi regala serenità, che vi siete arredate e decorate voi, il vostro angolo di paradiso insomma. 

Potrà essere il vostro studio dove create oppure la poltroncina accanto al camino dove vi fermate (quando ci riuscite) a leggere un libro oppure a lavorare a maglia. Qualsiasi stanza può andare bene: bagno, cameretta dei bimbi, taverna, perfino il giardino o la terrazza e con quell'ambiente partecipare al concorso. Dopo di che dovete fotografare la stanza scelta e decidere di scattare preferendo un'inquadratura più grande e panoramica oppure più ristretta e dettagliata. Quello che posso consigliarvi è di fotografare con la luce del sole e comunque preferendo la luce naturale del giorno (cercate in ogni caso di non utilizzare flash che appiattiscono i dettagli togliendo la profondità all'immagine). Se avete una reflex tanto meglio, altrimenti fotografate con quello che avete o fatevi prestare una buona macchina fotografica da un amico. 

Scattate molte foto (più foto fate più avete la possibilità di trovare tra queste quella che preferite), scaricatele nel vostro PC e con calma guardatele tutte. Aiutatevi dai vostri familiari a trovare lo scatto perfetto e senza elaborare la foto con scritte, collage o unendo due o più scatti spedite la foto al mio indirizzo mail: sarahtognetti@yahoo.it. Vi chiedo la cortesia di spedirmi un unico scatto. Siete a più di metà dell'opera perché non vi resta che collegarvi a facebook e cliccare "mi piace" sulla pagina fb di Shabby Chic Interiors. Tutti possono partecipare al concorso, anche chi lo ha già fatto nelle scorse edizioni. 

Avete tempo di spedirmi i vostri scatti da oggi 1° Dicembre all'11 Dicembre fino alle ore 24.00 dal giorno dopo cioè da venerdì 12 troverete tutti i vostri "angoli di paradiso" racchiusi in un album che caricherò sulla mia pagina fb. A questo punto partiranno le votazioni e ognuno di voi potrà votare e far votare il proprio angolo di paradiso. Potete fare quante votazioni volete, una, due, tre...potete votare anche tutte le foto se vi piacciono veramente tutte! Le votazioni termineranno il 21 Dicembre alle ore 24.00, il giorno successivo, dopo aver contato i like che avrà ricevuto ogni singola foto, eleggerò i primi 3 classificati, ovvero le 3 foto che avranno ricevuto più like in assoluto. 


Importanteil concorso è aperto a tutti: a chi ha la casa in stile shabby, a chi l'ha arredata in stile country, chi moderno, chi industriale, chi etnico, chi fantasia e chi "birulò". Ci tengo a dirlo perché lo scorso anno sono sorte delle polemiche inerente al fatto che tante case che parteciparono al concorso non erano arredate in stile shabby. Io non ho mai detto che al concorso dovevano partecipare solo un tipo di case. Fatta chiarezza su questo aspetto voglio spiegare il perché il concorso è aperto solamente a chi possiede un profilo fb. Dato che me lo avete chiesto in molti gli scorsi anni, lo scrivo qui per cercare di farvi capire che per me sarebbe impossibile caricare sul blog un tot di foto (potrebbero essere un centinaio per farvi un esempio) e lasciarle votare a voi. Come potrei contare le vostre votazioni? Come vi potrei fare votare innanzitutto, tramite un commento, una mail? Sarebbe impossibile controllare tutti i vostri messaggi, eliminare magari i doppioni, leggerli e contarli. Vi dico solo che la scorsa edizione una foto ha ricevuto più di 1300 like, come potrei contare così tante mail o commenti sul blog? Facebook in questo mi dà una mano perché dal momento che creerò un album con tutti i vostri scatti, non mi resta altro da fare che guardare i like di ogni foto per proclamare i tre vincitori. Voglio però dirvi che se non avete il profilo fb ma ce l'hanno ad esempio i vostri figli (sorella, nipote…), potete partecipare tramite quello. L'importante è seguire tutti passaggi per partecipare. 

Chi può partecipare al concorso?

  • chi possiede una casetta che ama
  • chi ha un profilo facebook
  • chi possiede una macchina fotografica

Quali sono le regole per partecipare?

  • iscriversi al blog - QUI trovate le spiegazioni su come iscriversi
  • cliccare "mi piace" sulla pagina fb di Shabby Chic Interiors 
  • spedirmi il vostro scatto fotografico entro l'11 Dicembre (sarahtognetti@yahoo.it)

Non è obbligatorio ma sarei felice se condividerete la locandina del concorso (con link a questo post) sui vostri profili fb. A mio parere più persone parteciperanno, più divertente sarà. Segnatevi la scadenza per partecipare, spedendomi il vostro scatto al mio indirizzo mail entro l'11 Dicembre. Dal giorno dopo fino al 21 Dicembre si potrà votare collegandosi sulla pagina fb di Shabby Chic Interiors e il giorno lunedì 22 Dicembre, giusto qualche giorno prima di Natale, proclamerò i primi tre vincitori. A proposito di vincitori, ecco i premi in palio:

   1° classificato - vince un'iscrizione gratuita ad un mio corso di tecnica shabby
   2° classificato - vince una cornice natalizia e un piccolo kit per decorare i pacchi regalo
   3° classificato - vince il libro "Where Women Create" + tag per decorare i pacchi regalo 

Adesso voglio mostrarvi alcune curiosità delle scorse edizioni. Alla prima edizione del concorso "Il mio angolo di Paradiso" parteciparono 41 angoli di case (qui potete vedere l'album) e una delle foto più cliccate fu quella di Viviana (che tra l'altro quell'anno si aggiudicò pure il primo posto) con questo angolo di paradiso. Quindi è vero che vi ho consigliato di fotografare con il sole, ma se avete un ambiente completamente illuminato da tante candele, beh insomma sarà senz'altro di grande effetto. Nella II edizione del concorso, parteciparono 101 angoli di case (qui potete vedere l'album) e ricordo che fino a poche ore dalla chiusura delle votazioni, due foto erano pressoché a pari merito. Fu una dura battaglia per alcuni di loro. Nella III edizione del concorso parteciparono ben 109 angoli di case (qui potete vedere l'album). In 36 persone condivisero l'album mentre le condivisioni totali di ogni singola foto furono ben 622. 

Cosa aspettate? Non vi resta che scegliere il vostro angolo di paradiso e cominciare a fare qualche fotografia. Mi raccomando scattate con il sole (a meno che non vogliate tentare di creare una splendida scenografia illuminata solo dalla luce di tante candele) e scattate con una buona macchina fotografica preferendola ai cellulari di vecchia generazione. Se invece siete possessori di smartphone con buone telecamere potete scattare tranquillamente con quelli. Nella scelta della foto cercate di essere obiettivi, magari facendovi aiutare dalla vostra famiglia o da un amico fidato. Mandatemi il vostro unico scatto al mio indirizzo mail entro la mezzanotte di giovedì 11 Dicembre, facendomi sapere il vostro nickname su facebook. Amici in bocca al lupo a tutti! 

Premi in palio per il concorso "Il mio angolo di Paradiso"


27 novembre 2014

50+ Simple Solutions: idee creative

Questa estate la mia cara amica Valentina, mi ha fatto conoscere una rivista davvero molto bella. Si chiama 50+ Simple Solutions e si tratta di una rivista inglese. È una guida facile alla vita moderna creativa, perfetta per ogni casa e persona con un po' di manualità e voglia di realizzare qualcosa con le proprie mani. EÈ una rivista ricca, piena di consigli pratici e idee. Inoltre troverete all'interno dei modelli e dei link che vi porteranno a siti dove è possibile scaricare il progetto elencato. Purtroppo non ho ancora capito se è possibile reperirlo facilmente nelle edicole del nostro paese o se piuttosto è scaricabarile on-line sul pc. Posso solo dirvi che anche la qualità della carta non è neanche paragonabile alla classica carta delle riviste italiane (di qualunque genere). Le pagine sono spesse e ruvide è un piacere sfogliarle e tenerle in mano. 

Vi ho fatto venire la voglia di acquistarlo? Anch'io ne vorrei una copia tutta per me anche perché questa rivista è stata sottratta a Valentina con la forza. Mi ha fatto giurare solennemente che l'avrei trattata come se fosse stata una cosa super delicata e che alla prossima occasione l'avrei riconsegnata. Ho scattato queste foto giusto in tempo prima di rimetterla nelle mani della padrona tiranna! Ihih a parte gli scherzi, sono queste le riviste che amo: foto meravigliose che ti regalano tanta ispirazione, caratteri chiari e leggibili, idee belle pratiche alla portata di tutti. 

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use whiteout permission

A proposito di cose belle e creative, a parte il Natale in dirittura di arrivo, non vi dice niente questo periodo? Cosa vi propongo di solito verso fine Novembre? Questo sarà il quarto anno consecutivo, sì perché anche quest'anno ci sarà il Concorso "Il mio angolo di Paradiso". La scorsa volta hanno partecipato più di 100 angoli di paradiso (l'album completo lo potete vedere qui) e mi auguro che anche quest'anno ci siano tante persone vogliose di partecipare. 

Per me è sempre un momento molto emozionante perché sento l'elettricità nell'aria e solo il fatto che una persona apra le porte di casa propria a tante, tantissime altre persone è una cosa meravigliosa. Amici preparate il vostro angolino di casa e riscaldate le vostre macchine fotografiche perché lunedì si riparte con il concorso il mio angolo di paradiso


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails