18 gennaio 2013

Lavorare online da casa


Amici ci siamo, questa mattina potrete cominciare a votare il vostro angolo di paradiso preferito. Potete dare quanti voti volete, sarete voi i giudici insindacabili del concorso "Il mio angolo di paradiso". Quest'anno avete partecipato in tantissimi, oltre 100 foto di angoli di casa vostra, angoli che scaldano il cuore. Come procede ora il concorso? Le foto sono visibili nella pagina facebook di Shabby Chic Interiors. Lì troverete un album chiamato "Il mio angolo di paradiso"; all'interno di esso sono raccolti tutti i vostri scatti con accanto il nome della proprietaria o del proprietario di casa. Le tre foto più votate, ovvero le foto che avranno ottenuto il maggior numero di "mi piace", vinceranno i premi messi in palio. Siete pronti a entrare nelle case altrui e a dare il benvenuto a chi viene a trovarvi? Voglio ricordare solamente un saggio proverbio:  "Come tratterai gli ospiti in casa tua, sarai trattato in casa altrui". E con questo apro ufficialmente le votazioni. QUI le foto del concorso.

Dal titolo del post di oggi, avrete già capito dell'argomento di cui parlerò. E' un tema che mi sta molto a cuore; se cinque anni fa, non avessi deciso di aprire un blog, forse a quest'ora starei ancora a parlare ad una provetta in laboratorio. Ma proprio grazie al web, mi si è aperto un mondo davanti. Tanti di noi possiedono un loro spazio virtuale su cui scrivere, che sia di arredamento, di cucina, di bambini o di moda, i blog sono per molti diventati un lavoro vero e proprio, un lavoro a tempo pieno, un lavoro da prendere seriamente perché solamente con determinazione e costanza si potranno vedere i risultati. 

La scorsa settimana facendo un giretto virtuale a casa di amiche, mi sono imbattuta in un post che mi ha illuminato la giornata. La persona di cui sto per parlare ha la capacità di illuminarmi molte giornate, di regalare in poche e semplici parole, delle perle di saggezza. Lei è una donna dalle mille risorse e dalle mani d'oro. Non so se avete mai avuto la possibilità di conoscerla e di ascoltare la sua voce, se lo avete fatto mi darete ragione: la risata di Cata è contagiosa! E' una forza della natura e ha sempre un sacco di idee per la testa, ma al contrario di molti (compresa di me), le riesce a mettere in pratica. Questo è uno degli aspetti che apprezzo maggiormente di Cata: la sua grinta, la sua energia, riescono ad attraversare l'oceano (per chi non lo sapesse, Cata è ritornata da poco nel suo paese di nascita, Bogotà) e ad infilarsi sotto la mia pelle. 

Starei ore a parlare di lei, ma sarà ancora più bello per voi, parlare con lei. Eh sì, perché dopo aver letto quel famoso post di cui vi parlavo prima, ho deciso di farle una piccola intervista in modo da dare voce a tutte quelle domande che frullano nella testa di chi ha intenzione di prendere in considerazione di lavorare online da casa. A chi vorrebbe trasformare il suo blog in un vero lavoro, in una fonte di guadagno. Il post illuminante diceva così...di seguito leggerete la mia intervista.

Queste sono le mie regole per lavorare online da casa:
  1. Mai lavorare in pigiama
  2. Mantenere orari per ogni attività
  3. Prendere una pausa SEMPRE a metà pomeriggio
  4. Non mangiare mai davanti al PC, bere solo acqua
  5. Non trascurare la pulizia di casa
  6. Cambiare postazione di lavoro (Caffè. libreria, museo...)
  7. Rispondere a tutti coloro che ti scrivono email
Photo by me
  • Da quanto tempo ti dedichi al blog e lavori da casa?
Sono oltre 6 anni che lavoro online da casa, ormai il blog e i vari social network sono diventati il mio pane quotidiano.
  • Cosa ti ha spinto a lavorare da casa? A scegliere quello che fai?
Mi ha spinto il fatto che dovevo seguire mio marito nella sua attività che una volta era qua e là per il mondo, per cui cercavo qualche occupazione che potevo portare con me e che, oltre a intrattenermi, mi avrebbe potuto dare anche qualche spicciolo. E considerata la mia passione per il craft e per la fotografia, ecco la nascita del mio blog nel 2006.
  • Abbiamo letto le tue regole per lavorare da casa, vorresti aggiungere altro?
Essere costanti, credere in quello che si fa e non sottovalutare mai le proprie idee. Tutto a tempo debito giunge, basta insistere e fare le cose con professionalità.
  • Sembri una persona molto determinata, sei sempre stata così oppure hai "imparato" ad esserlo?
Sono sempre stata così, nella mia famiglia fin da piccola mi hanno insegnato a mettere in pratica le idee, con forza e coraggio senza aver paura di sbagliare.
  • Cosa pensi sia necessario avere per poter lavorare da casa? C'è un requisito indispensabile secondo te?
Tutto parte dall'autostima, dal considerare importante ciò che si fa, oltre al fatto che bisogna, parlando di termini pratici, allestire uno spazio come fossimo in ufficio con orari, programmi, obiettivi. Insomma un impegno vero e proprio.

Board by me with Cata words
  • Quale qualità apprezzi nelle persone che fanno il tuo stesso lavoro di blogger?
La loro perseveranza, il loro essere autonomi, stimare che quello che fanno, l'essere riusciti a crearsi una nicchia, uno spazio, una clientela.
  • Raccontaci la tua giornata tipo.
Inizia ben presto, intorno alle ore 6.30. Accendo il computer, per prima cosa uno sguardo alle statistiche del giorno anteriore, poi soffermo la mia attenzione su Google Analytics in tempo reale - mi interessa vedere gli articoli che le amiche sbirciano - poi i vari social network: facebook, twitter, google+, passo qualche minuto su pinterest e su instagram. Così trascorre la mattinata, commentando qua e là, leggendo i blog delle amiche, qualche conversazione. Il pomeriggio lo dedico alla preparazione di un post o alla fotografia. Vi sono giorni che trascorro dedicandomi al ritratto fotografico in loco e allora è solo nelle ore serali che mi soffermo sul web.
  • La tua sveglia suona alle 6.30 perché sei mattiniera oppure ti imponi nello svegliarti presto al mattino?
Mi sono imposta da quando sono arrivata a Bogotà di svegliarmi alle 6.30 e di coricarmi alle 22.30.
  • Hai un motto/proverbio che ti rappresenta? Che ti dona la forza per proseguire in quello che fai?
Sì: "No temza avanzar lentamente, teme solo detenerte".
  • Penso che anche il proverbio "Volere e potere", sarebbe perfetto per il tuo stile di vita. Che consiglio daresti a chi vorrebbe lavorare da casa?
Non aver paura di intraprendere il cammino in cui si crede, non aver timore di rischiare, considerando gli eventuali problemi come ostacoli da superare con slancio e determinazione. Inoltre valutare che con internet, si ha il mondo intero a completa disposizione, non esistono più frontiere fisiche, ma solo tabù che bisogna superare, oltre al fatto di considerare seriamente il proprio lavoro. 
  • Un'ultima domanda. Una delle tue regole dice: "Non mangiare mai davanti al pc". E' vero che il lavoro di blogger fa male alla linea?
Sì, essendo blogger si rischia parecchio di arrotondare la linea! Hahaha!

Board by me with Cata words

Auguro a tutte le persone desiderose di voler dare una svolta alla propria vita, di trovare la forza interiore per fare quel passo, quel piccolo ma grande passo che cambierà la vostra vita. Spero che le parole di Cata vi donino un pò di quella forza. Subito dopo aver letto le regole di Cata, mi sono divertita con il computer a creare queste immagini che vedete nel post. Le potete scaricare e salvare sul vostro PC e stampare a colori.  La potrete appendere alle pareti del vostro studio o nello spazio dedicato alle vostre attività. Io senz'altro ne vorrei fare una grande stampa, un grande poster e appendere nello studio. Ne ho realizzate due versioni: un'immagine senza cornice e una con la cornice shabby. La prima l'ho inserita in una "vera cornice" con tanti decori e la seconda in una cornice a giorno ed è molto carino l'effetto che fa. Che aggiungere altro? Non mi resta che augurarvi un buon weekend...e ricordatevi di votare il vostro angolo preferito! Bye Bye.

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use whitout permission


23 commenti:

  1. Io ho aperto il mio blog neanche tre mesi fa, e ci sono giorni in cui mi demoralizzo ed altri in cui sono più determinata nell'andare avanti. Questa intervista mi sarà d'aiuto perché prendere Cata come modello mi spronerà tantissimo ad andare sempre avanti, nonostante qualche piccola difficoltà che potrò incontrare.
    Grazie anche a te e buona giornata...
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
  2. Non lavorare in pigiama è la regola più bella ;) Questa intervista è illuminante per noi che passiamo molto tempo a curare il nostro angolo virtuale. Grazie per questi post

    RispondiElimina
  3. bellissimo post Sarah! Oggi è il secondo che leggo sull'argomento...sarà il mese di gennaio che mette così ben disposti? Il consigli di Cata sono molto giusti! Io, a parte l'attività di blog, svolgo anche la mia attività professionale da casa (ma non solo, sono spesso in giro) e credo siano regole fondamentali. E in effetti qualche kiletto in più è arrivato.......

    RispondiElimina
  4. Cata è sempre fonte di ispirazione! Io ho già stampato le regole e me le sono appese nel mio angolino da dove lavoro! ;)

    RispondiElimina
  5. Siete due donne carismatiche e speciali! Un bacione a tutte e due!!
    Etta

    RispondiElimina
  6. Bellissimo post!E voi due siete fantastiche!Insieme poi!:)
    Un bacio
    Bea

    RispondiElimina
  7. .....GRazie, grazie, grazie ....
    CAta, muy feliz!

    RispondiElimina
  8. Siete GRANDI! Vi ammiro tantissimo!!

    RispondiElimina
  9. Ero sicura che questo post avrebbe dato una scossa di energia a tutte. Felice che vi sia piaciuto.
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. ...domanda forse stupida, ma doverosa...si riesce a guadagnare?

    Grazie e mille complimenti per tutto!
    Ottavia

    RispondiElimina
  11. Ah che meraviglia questo post Sarah! L'intervista a Cata mi ha davvero emozionato...mi è sembrato di sentire anche la sua voce e la sua risata contagiosa!
    Sì, confermo. Cata è una donna straordinaria, determinata e davvero empatica!
    Mug, felice di conoscerla

    RispondiElimina
  12. Risposta per l'anonimo!
    Sì, guadagno facendo quello che amo di piu e si vuole sapere come si fa puo leggere questo libro.
    http://babilonia61.com/2013/01/15/viaggiare-guadagnare-navigare-esperienze-di-un-nomade-digitale/
    CAta, blogger!

    RispondiElimina
  13. Che belle sensazioni leggendo questo post...e quanta energia positiva tra e dentro le righe!Ho avuto la fortuna di sentire l'energia di Cata "dal vivo" e pertanto apprezzo ancor di più queste parole...Come scrive lei "non bisogna aver paura di rischiare", e pertanto un grande abbraccio a tutte/i coloro che, appunto, non si fan bloccare i sogni dalla paura ^_^

    RispondiElimina
  14. Questo post è una pacca sulla spalla, una spinta e un "coraggio" detto per iscritto..io che ho passato mesi a riflettere prima di aprire un blog, e sono all'inizio-inizio, e che ammiro Cata da anni, mi sento grata e un po' più determinata ora.
    Grazie Sarah.
    Per ora ho messo la lista come sfondo del desktop, se riuscirò ad andare avanti la stamperò per la mia postazione di lavoro :)
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  15. sarebbe proprio una bella cosa riuscire a fare qualcosa stando a casa, con due figli sarebbe l'optimum!!
    grazie per i ragguagli.
    gloria

    RispondiElimina
  16. Bellissimo post...grande Sarah un'intervista bellissima la tua a Cata...bellissima quest'unione tra l'Italia e la Colombia!
    xoxo Rosa

    RispondiElimina
  17. Mumble, mumble...mai lavorare in pigiama...per me, che svolgo buona parte del mio lavoro anche a casa, questo vale molto...io molto spesso inizialmente lavoravo in pigiama...magari anche sdraiata a letto o sul divano, o magari in cucina...ora, che dispongo di una stanza-studio tutta per me, mi sembra di essere in un ufficio...mi vesto la mattina presto, anche nel giorno libero...e lavoro meglio! PS.poi non ho partecipato al concorso, non tanto per facebook, quanto perché aspetto (e spero tanto nella) terza edizione, dato che il mio angolo di paradiso...non è ancora completo! Manca un mobile e la parete è troppo spoglia...quando riuscirò a far fare il mobile che finalmente sono riuscita a progettare...manderò la mia foto e mi farò pure un profilo facebook !!!! Sta a vedere che io che non ho mai voluto farmi un profilo lo farò solo per te, Sarah...!! Ps se sei curiosa ti invio comunque 'fuori concorso' la foto che avevo fatto, ma non mi piaceva...non mi convinceva proprio. Emma ;-)

    RispondiElimina
  18. Ciao Sarah, come sempre ogni Tuo post è illuminante, ed in questo caso anche Cata lo è stata...io sono alle prime armi, il mio blog ha 3 mesi ma non Ti nascondo che per una mamma a tempo pieno guadagnare qualche soldino in più riuscendo a farlo da casa sarebbe il max...non demordo, ovviamente mi prendo il mio tempo (sono agli inizi)... vado subito a leggere l'articolo che Cata consiglia di leggere all'Anonimo.

    Antonella

    RispondiElimina
  19. grazie per questo post, davvero uno sprone a credere maggiormente nelle proprie idee e soprattutto "a non sottovalutarle", come consiglia Cata. Io non la conoscevo fino a questo momento, ma la ringrazio e sono curiosa di scoprire il suo blog.
    Buon blog a tutte!

    RispondiElimina
  20. Bellissimo Blog, e tanti consigli che cerco di seguire! Comunque voglio proporre una cosa.

    A tutte le mamme, se avete un negozio e fate fatica a fare la promozione, vi propongo in modo gratuito, un articulo nel mio blog, diamoci una mano!! mandami una mail con una descrizione del tuo negozio, un link!!!
    Penso che nei tempi di oggi una mano è fondamentale!.
    Mio mail è rociol2013@gmail.com e il mio blog http://iosonoilmiocapo.blogspot.com

    RispondiElimina
  21. Ho iniziato per scherzo senza regole e penso che sia il caso di soffermermi a studiare più a fondo questo magico mondo che mi attrae in una maniera incredibile.... consiglio un link che sia semplice da capire per ottimizzare al massimo i nostri primi sforzi?
    e come si fà a guadagnare attraverso un blog?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna non conosco siti specifici che trattano l'argomento o libri. Inoltre non ci sono formule segrete. Il problema principale è riuscire ad ottenere visibilità e questa la ottieni avendo tante visite. Penso che un blog debba cercare di essere accattivante, in qualche modo innovativo e sempre aggiornato. Fatto questo credo che la visibilità sia cosa certa. In bocca al lupo per tutto.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails